Da oliva ad olio

Dalla raccolta alla spremitura

HHH 287

Da novembre a marzo raccogliamo con metodi tradizionali (l’abbacchiatura), l’oliva taggiasca  matura a scalare perciò cominciamo la raccolta dalle piante meno cariche a novembre e dicembre, da gennaio a marzo si prosegue con le piante  più cariche che necessitano di più tempo per crescere e sviluppare la sostanza oleosa dentro la drupa stessa. In questi mesi, a crescita ultimata, si scelgono a mano come una volta le olive per la salamoio. In una giornata di raccolta, dopo averle abbacchiate, vengono raccolte e depositate in apposite cassette circa 200 kg di olive che vengono subito portate in azienda , si defogliano  si lavano accuratamente  a questo punto sono pronte per la macinazione nel nostro frantoio .

La macinazione

ImmagineImmagine 011

Le olive vengono frante  in giornata, questo è molto  importante per la qualità dell’olio che se ne ricava. Circa 250 kg di olive vengono messe a macinare nella doppia macina e si ricava all ‘ incirca 50 kg d’olio . La frantumazione dura circa 40 minuti ed è il momento sicuramente più profumato della lavorazione , l’oliva macinandosi per la pressione delle pesanti pietre rilascia nell’ambiente un profumo unico, difficile descriverlo a parole  (anche per questo vi invitiamo a visitare l’azienda). Finita la fase della macina, sempre rigorosamente “a freddo”  la pasta frantumata viene messa su dischi di tela chiamati fiscoli impilati sul carrello, pronta a questo punto ad essere pressata. Il procedimento è  molto lento . Dalla pasta macinata in pressione fuoriesce acqua e olio, con una semplice centrifuga, effettuata a temperatura controllata sotto i 27°, viene eliminata la parte acquosa. Da questa lavorazione si ottiene il meraviglioso oro giallo che sgorga come per incanto, rigorosamente molito a freddo e dalla bassissima acidità, dal gusto dolce e delicato che lo contradistingue.

Pronto ad essere assaporato

Noi siamo innamorati in questo momento, un semplice quanto eccezionale pane e olio per cui vi aspettiamo nostri graditi ospiti per assaporare con noi questa prelibatezza del palato!

facciata_negozzio_1Immagine 103negoozzio_01

     Un saluto dalla famiglia Ardissone

      Giuseppe Naomi Nicolino e Livia